Immagine
 come da titolo... di La Ric
 
"
La fortuna dà troppo a molti, a nessuno abbastanza

Gaio Valerio Marziale
"
 
Ci sono 28 persone collegate

Titolo
Amici e dintorni (7)
Anche noi nel nostro piccolo... (3)
Assurdità dal mondo (2)
Cinema e dintorni (53)
Emozioniamoci (2)
Eventi (3)
Libri in pillole (17)
Me and myself (23)
Miscellanea (13)
Musica e dintorni (2)
Nerdate (4)
Non solo libri (15)
Questo l'ho fatto io (4)
Televisione (5)

Catalogati per mese:
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
There are many ...
14/08/2017 @ 06:20:05
Di rolex replica
There are many ...
14/08/2017 @ 06:18:48
Di replica watches sale
There are a tho...
14/08/2017 @ 06:18:19
Di replica watches uk
The diameter of...
14/08/2017 @ 06:17:43
Di replica watches
The film will e...
02/05/2017 @ 09:02:30
Di rolex replica uk
Cameron himself...
02/05/2017 @ 09:02:12
Di rolex replica sale

Titolo



La Ric

Crea il tuo badge
Questo blog non ha alcuna periodicità, non assomiglia minimamente a una testata giornalistica! Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001.

viaggi low cost
Antivirus Gratis

net parade

segnala il tuo blog su blogmap.it

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Ma non avevi proprio altro da fare?
\\ Home Page : Storico : Cinema e dintorni (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di La Ric (del 24/09/2013 @ 12:25:43, in Cinema e dintorni, linkato 1439 volte)




Vi ricordate i classici horror anni '80? Quelli tipo "La casa". "Le colline hanno gli occhi" e "American Gothic". Quelli in cui i soliti 4 o 5 di studenti sprovveduti, fanno una vacanza in qualche posto sperduto, incontrano la famiglia di pazzi, cannibali, torturatori e vengono massacrati nei modi più' indicibili. E se lo meritano perché fanno cose talmente stupide, che lasciarli in vita sarebbe un insulto all'intelligenza dello spettatore



Ecco, Tucker and Dale vs Evil, fa il verso a questo genere di film: ci sono gli studenti, ci sono gli hillybies, c'é il posto sperduto. C'e la motosega e ci sono un sacco di altri riferimenti agli '80 che non vi svelo per non togliervi la sorpresa. L''argomento però é trattato da un punto di vista completamente diverso, contrario, capovolto. Si può dire commedia degli errori, e anche degli orrori, perché in effetti di cadaveri ce ne sono in quantità e nessuno muore tranquillamente nel sonno. Per gli amanti del gore c'e' da divertirsi. Ora non fustigatemi, ma un pochino questo film mi ha ricordato Bad taste di Jackson, e lo so che li' siamo su un altro pianeta, ma Tucker and Dale vs Evil e' comunque un horror-comedy divertente e diverso dai soliti cliché.

Voto: 7+++



Anyone up for a game of freesby?
 
Di La Ric (del 19/09/2013 @ 14:40:20, in Cinema e dintorni, linkato 2013 volte)


Oggi mi sento in vena di classifiche. La classifica sui film più belli, che poi e' solo la mia personale opinione, l'avevo già fatta e la trovate qui http://www.finalfantasymirror.net/dblog/articolo.asp/articolo=98
La classifica dei film più brutti invece la faccio ora e, tanto per chiarire, alcuni dei film sottoelencati, non ho scelto io di andarli a vedere, a sono stata costretta da altri ^___^ Probabilmente e ne sono molti di più, ma in questo momento non mi vengonono in mente.

  • The Vanguard di Matthew Hope a buon diritto al primo posto. Non ho capito di che parla, dove è ambientato, non ho capito la trama, i personaggi, insomma di sto film non ho capito un beneamato caxxo, che di per se non lo rende un film brutto, ma andate a vederlo e poi mi direte se non ho ragione (comunque IMDB lo vota 3.4)

  • Zombie Apocalypse di Nick Lyon è una cagata pazzesca. Incoerente e assurdo da cima a fondo, personaggi talmente stupidi che si meritano la fine che fanno (quelli che muoiono)

  • Martyrs di Pascal Laugier Come per il n. 2 cagata pazzesca. C’è chi dice che sia un capolavoro e chi sono io affermare il contrario? Nessuno, ma a me proprio non è piaciuto. La fine poi è una delusione.
  • Talos, l’ombra del faraone di Russell Mulcahy. Vabbè, qui è come sparare sulla Croce Rossa ^__^

  • Twilight di Catherine Hardwicke per orde di bimbeminkia vogliose. Vogliose di che? Di un diafano rachitico cessetto che, per carità, a me non piacciono i palestrati, ma lui ha proprio bisogno di qualche bistecca. Per la cronaca l'ho guardato solo per seguire il blog delle "Malvestite", che ha distrutto libri e film in modo intelligente e divertente

  • New Moon di Chris Weithz vedi film precedente

  • Timeline di Richard Donner Non so perchè mi sia venuto in mente…. effettivamente ce ne sono di più brutti

  • Sapore di Mare numeri vari, registi vari Vabbè, questi film mi costringevano ad andarli a vedere quelli della mia compagnia, quindi si parla di una vita fa

  • In the name of the king di Uwe Boll Questo l'ho visto con cognizione di causa perché c'é Jason Statham,. Vabbè che Jason va visto a prescindere, che e’ figo a prescindere etc etc,ma il film è una pena, orrendo oltre ogni limite.

  • Tutta colpa del paradiso di Francesco Nuti Questo mi costrinse a guardarlo un mio ex che a gusti cinematografici faceva un po’ pena. Infatti quando lo portai a vedere Gorki Park si addormentò

  • Borat di Larry Charles Ecco, questo pure l’ho scelto io con cognizione di causa e ancora non ho capito se sia un capolavoro o una cagata pazzesca, ma sono propensa più per la seconda (Sasha Baron Cohen è comunque bravissimo)

  • Ghost Rider di Mark Steven Johnson Terrificante! Cage è fuori tempo massimo e soprattutto fuori di testa se pensa di fare ancora il baldanzoso eroe in motocicletta alla sua età. Se si tira ancora un pò la faccia finirà con lo strapparsi

  • Le streghe di Salem di Rob Zombie So che per questo verrò fustigata a morte, ma a me sto film mica e' piaciuto. Mi sono addormentata all'inizio e poi costretta a stare sveglia fino alla fine. Più che un film mi ricorda un viedoclip. Forse ci sono simbolismi che non capisco, ma l'ho trovato di una noia mortale
 
Di La Ric (del 17/09/2013 @ 09:55:54, in Cinema e dintorni, linkato 741 volte)
 

Non mi stancherò mai di ripeterlo, dopo Shaun of the dead, fare meglio o fare almeno un prodotto accettabile che parli di zombie non e' per niente facile. Cio' nonostante in mezzo alla caterva di zombie movie che si sono susseguenti in questi ultimi anni, ogni tanto si trova qualcosa di godibile e divertente.
Questo è il caso di Cockneys vs Zombies, film del 2012 di Matthias Hoene La pellicola è targata UK e questo già' e' una mezza garanzia perche', anche questo non mi stanco mai di ripeterlo, English (anglosassoni in genere) do it better, almeno quando si tratta di serie TV. Si svolge a Londra, come si evince dal titolo e val la pena di guardarla in lingua originale, magari coi sottotitoli che l'accento cockney non e' di facile comprensione.



Terry e Andy sono due fratelli che stanno progettando una rapina in banca per procurarsi soldi e impedire che la casa di riposo dove si trova il loro nonno (un ex malavitoso) venga demolita. Cosa c'entrano gli zombie in tutto questo? Beh, gli zombie vengono fuori durante degli scavi, da una tomba del 17th secolo, trovata casualmente dagli operai.

Tra gli attori abbiamo un paio di "vecchi" d'eccezione: Honor Blackman che e' stata la bellissima Pussy Galore di 007-Missione Goldfinger e Alan Ford, navigato attore inglese comparso in molte serie tv e film tra cui Lock & Stock e The snach Il resto e' puro umorismo come solo gli inglesi sanno fare.
E' divertente, irriverente, demenziale, surreale. Un'ora e mezza di zombie e sangue, tanto sangue. Perché' ultimamente hanno fatto anche zombie movie senza che venisse sparsa una sola goccia di liquido rosso. Va bene il politically correct, va bene che così non si incorre nella censura, va bene che così lo guardano anche i bambini, ma io quando sparo a uno zombie voglio vedergli saltare via la testa o altre parti del corpo, budella comprese.


Una delle scene piu' divertenti del film, gara di corsa tra uno zombie e un vecchietto col treppiede ^^



Un'ora e mezza di film per una serata senza pretese, ma divertente
Voto: 7 +
 
Di La Ric (del 09/09/2013 @ 13:51:23, in Cinema e dintorni, linkato 741 volte)


Premetto che ieri sera il n3rd lavorava a computer, e io non ero molto in vena di guardare tv o altro. Comunque stavo cazzeggiando col cell e facendo zapping e incappo in Horror Destination, una rassegna che fanno la domenica sera. Dato che mi era capitato di vedere già un paio di telefilm niente male, mi fermo e guardo di cosa si tratta. Un film, già iniziato, ma non da molto. Parla di Zombie. Evabbe' un altro film sugli zombie.
"Zombie Zpoccalypse" che so che altri amici hanno visto, ma non ricordo più se ne hanno parlato bene o male. Ormai i film sugli zombie si sprecano e tenere dietro a tutto e' impossibile. E poi diciamocelo, dopo Shaun of the dead e' impossibile far meglio o almeno far bene.


Infatti questo film non si smentisce. Personaggi sprovveduti all'inverosimile, che fanno cose che nemmeno io, che sono totalmente impreparata agli zombie, farei, se non altro per le 8 stagioni di Supernatural che mi hanno insegnato qualcosa sui mostri/demoni e altre amenità soprannaturali e non. Comunque questi protagonisti sprovveduti, meritano proprio di morire perché fanno una cazzata dietro l'altra. Come se non bastasse, si fanno seghe mentali per cose assurde. Ma dico io, sei in fuga, continuamente preso d'assalto da gruppi di zombie, non sai se arriverai al giorno dopo, certe pippe esistenziali mi sembrano un po' fuori luogo.
La storia non esiste. Ci sono loro che devono arrivare in un posto e nel frattempo si intrattengono in combattimenti con gli zombie. Che poi, che senso ha scaricare un caricatore nella pancia di uno a distanza ravvicinata, quando sai benissimo che se non lo prendi in testa non lo abbatti? E come può un colpo di machete che ti manca per un buon mezzo metro farti cadere la testa? Questi e altri quesiti resteranno irrisolti.


La bestia, che non si capisce che cazzo c'entri ma una bestia mutata ci sta sempre bene

Ma poichè evidentemente c'è una giustizia divina, il gruppo pian piano si decima, perchè giustamente la stupidità non va premiata ma punita.
Questo film e' una cagata pazzesca, non guardatelo perché non cè proprio nessun motivo per farlo. Se devo dargli un voto gli do zero, forse uno, ma non di più' che poi mi dicono che sono troppo generosa
 
Di La Ric (del 27/06/2013 @ 22:24:04, in Cinema e dintorni, linkato 1276 volte)


INIZIO: A history of violence, il killer bastardo si redime e cambia vita, diventa marito devoto e padre affettuoso finche' non accade qualcosa che lo fa ritornare quello che e' sempre stato, un killer senza scrupoli. Immaginate di retrodatare il tutto di circa 400 anni e avrete l'inizio del nostro film

FINE: Qui si vira sul soprannaturale/fantasy, del genere Constantine, la fine e' pressoche' la stessa, almeno la ricerca della salvezza dell'anima, perdono divino etc etc.

QUELLO CHE STA TRA INIZIO E FINE: Tutto assolutamente telefonato, non c'e' nulla che non si capisca almeno mezz'ora prima che accada.

SOLOMON KANE: Hugh Jackman sarebbe stato un Solomon perfetto, Viggo Mortensen sarebbe stato un Solomon altrettanto perfetto. James come si chiama no ci azzecca proprio. Ha la faccia da "film ironico", tipo Van Helsing per capirci, ma Solomon Kane e' un film maledettamente serio e cupo. Poi pero' quando ha le crisi mistico/religioso/esistenziali non convince nessuno, nemmeno se stesso.

Potrei continuare ma mi fermo e siccome mi sento generosa come voto gli do 5
 
Di La Ric (del 25/04/2013 @ 17:59:55, in Cinema e dintorni, linkato 827 volte)


Allora …. chiariamo subito un punto… io e Rob Zombie non siamo in sintonia, questo e assodato. I suoi film non mi piacciono, ciononostante vanno visti.
E se la casa dei 1000 corpi poteva essere un omaggio a "Non aprite quella porta"  + "American gothic" + horror anni '80 con famiglie mostro, questo non saprei come definirlo.



Veniamo alla trama. Trama? Quale trama? Sceneggiatura inesistente. Tre attempate signore decidono di far tornare le streghe a Salem e se la prendono con Heidi,  l'erede del reverendo Hawthorne, che aveva mandato al rogo le streghe originarie.
A parte qualche scena in ambientazione reale/realistica, tutto e' un ammasso di cose seza senso e simbolismi che forse io non conosco quindi non capisco.
All'inizio il film e' lente, molto lento, non succede nulla e non si capisce dove voglia andare a parare, poi parte per la tangente con streghe nude dal corpo sfigurato, indefiniti mostri, improbabili, fantasimi, sogni, incubi, bagno di sangue e la madonna psichedelica.



Mi spiace, ma non ci arrivo a capre che cosa mi rappresenti un fil del genere. Comunque… regia RZ, soggetto RZ, sceneggiatura RZ, produttore RZ…e ci credo! Alrimenti dove lo trovavi qualcuno che ti produceva o ti dirigeva questa schifezza?
Tra gli attori ho riconosciuto Bruce Davidson … ve lo ricordate in "Willard e i topi". Quello si che era un horror, altro che Streghe di Salem.

Voto: ma devo proprio dare un voto?
 
Di La Ric (del 24/04/2013 @ 11:06:11, in Cinema e dintorni, linkato 632 volte)



Nel complesso il film mi è piaciuto, un po' azzardata l'idea di far tornare Alice da grande, ma ci poteva stare Bravi gli attori. Johnny Depp in queste parti ci sguazza alla grande. Bravissima Elena Bonhan Carter nel ruolo della regina, ma quand'e' che la smette di interpretare solo film di suo marito e ci regala qualcosa di diverso?
La fine invece non l'ho proprio digerita..... sara', ma secondo me gli americani hanno un po' la mania dell'happy end o comunque del politically correct end.
Eccheccavolo ... visto che il film e' gia' di per se visionario, non potevamo far restare Alice nel Paese delle Meraviglie. Invece no, torna perche' deve in qualche modo una spiegazionge a tutti. E chissenefrega, per una volta fai qualcosa per te stessa e non perche' e' la cosa giusta da fare.

 
Di La Ric (del 27/02/2013 @ 16:08:21, in Cinema e dintorni, linkato 755 volte)



Certi film non dovresti andarli a vedere. Hai visto il trailer e ti ha ispirato come un pugno nello stomaco tirato da Mike Tyson, non e' il tuo genere abituale di film, gli attori non ti fanno impazzire. E invece li vai a vedere perchè te lo chiedono le amiche, perchè dici "non potrà essere poi così male", perchè costa solo 3 auro e per un sacco di altri motivi che ora non sto qui ad elencarvi.
Lo vai a vedere e poi ti tocca scriverne malissimo.
Sto parlando di "The Impossible". Gia' il titolo è premonitore di quanto sia impossibile resistere oltre la prima mezz'ora.
La trama in breve: ispirato alla storia vera di una famiglia, mamma, papà e 3 bambini, che sono riusciti a salvarsi dallo Tzunami.
E' un brutto film? Non lo so. Gli attori sono bravi, soprattutto quello che interpreta il figlio maggiore. Quello che so è che dopo 20 minuti avrei voluto essere da un'altra parte. Triste, angosciante, noioso, lento. Ewan Mc Gregor non mi piace nei drammoni. Era molto piu' apprezzabile quando faceva cinema ingelse indipendente e irriverente (Piccoli omicidi tra amici, Trainspotting, Grazie signora Tacher e Velvet Goldmine, solo per citarne alcuni).





Ho promesso a me stessa che non mi lascerò più convincere a ad andare a vedere un film che non mi ispira e ho messo in chiaro con le amiche che, dopo questa lagna, l'unico film che  andremo a vedere insieme a breve e'" DIe Hard 5" (il Burce ci piace molto)
 
Di La Ric (del 14/02/2013 @ 13:40:36, in Cinema e dintorni, linkato 652 volte)


Il film di per se è terrificante e non perche' faccia paura. L'ho visto solo perchè sono fan della prima ora di Supernatural, quindi non volevo perdermi Dean in salsa splatter-gore (come se in Supernatural già non lo vedessi abbastanza).
Che dire? Apoteosi del trash e proprio per questo non da buttare. Il 3D ci sta tutto, per quelle scene con corpi contundenti di vario genere, dall'ascia alla picozza, che ti arrivano addosso e vogliono sfondarti il cranio a tutti i costi.
Tutto sommato mi sembra un buon modo per augurare a tutti

Buon San Valentino

 
Di La Ric (del 17/12/2012 @ 14:54:03, in Cinema e dintorni, linkato 1332 volte)



Siamo in Nuova Zelanda, nella cittadina di Kaihoro. La popolazione è misteriosamente sparita dopo aver avvistato un UFO e una squadra speciale, i "The Boys", viene mandata sul posto per cercare di far luce sull'accaduto. In effetti gli alieni ci sono davvero, ma non vogliono colonizzare la terra, piu' semplicamente procurarsi materia prima umana per rifornire una catena di fast food al loro pianeta natio.


Perchè degli umani non si butta via nulla, nemmeno il cervello

 

E ora veniamo ai motivi per guardare il film:

  • è un film degli anni '80 e io adoro i film degli anni '80 (vabbe', questo magari non è proprio un motivo valido, ma è pur sempre un motivo
  • è il primo lungometraggio di Peter Jackson
  • è un horror, splatter, sci-fi e chi piu' ne ha piu' ne metta
  • ci sono gli alieni e certo, piu' che alieni all'inizio sembrano un po' degli zombie, però sono alieni, ve lo assicuro
  • citazioni d'autore, da "Non aprite quella porta" a "Doctor Who" IV stagione
  • citato a sua volta da Supernatural (Impala con doppio fondo a sorpresa nel bagagliaio e musica metal nell'utoradio)
  • Peter Jackson e' regista, sceneggiatore, attore in due ruoli principali e si occupa anche degli effetti speciali
  • in questo film c'e' una quantità smodata di sangue, budella, interiora, cervelli e amenità varie
  • fanno esplodere una pecora colpendola con un bazooka

Insomma, per un paio d'ore di sano gore-splatter un home made/low budget movie di tutto rispetto.

Minestrone di umano.... slurp

 

Mr Crub e i suoi adepti

 

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             



Titolo
Bianco e nero (1)
Miscellanea (3)

Le fotografie più cliccate

Cerca per parola chiave
 


18/08/2019 @ 19:07:40
script eseguito in 75 ms