Immagine
 come da titolo... di La Ric
 
"
Try not. Do or do not. There is no try

Jedi Master Joda
"
 
Ci sono 9 persone collegate

Titolo
Amici e dintorni (7)
Anche noi nel nostro piccolo... (3)
Assurdità dal mondo (2)
Cinema e dintorni (47)
Emozioniamoci (2)
Eventi (3)
Libri in pillole (17)
Me and myself (23)
Miscellanea (13)
Musica e dintorni (2)
Nerdate (4)
Non solo libri (15)
Questo l'ho fatto io (4)
Televisione (5)

Catalogati per mese:
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
There are many ...
14/08/2017 @ 06:20:05
Di rolex replica
There are many ...
14/08/2017 @ 06:18:48
Di replica watches sale
There are a tho...
14/08/2017 @ 06:18:19
Di replica watches uk
The diameter of...
14/08/2017 @ 06:17:43
Di replica watches
because theyre ...
14/08/2017 @ 06:17:07
Di replica watches
The film will e...
02/05/2017 @ 09:02:30
Di rolex replica uk

Titolo



La Ric

Crea il tuo badge
Questo blog non ha alcuna periodicità, non assomiglia minimamente a una testata giornalistica! Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001.

viaggi low cost
Antivirus Gratis

net parade

segnala il tuo blog su blogmap.it

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Ma non avevi proprio altro da fare?
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di La Ric (del 31/01/2012 @ 13:14:15, in Miscellanea, linkato 976 volte)
Qualche volta vorrei essere in grodo di farlo .... il woodoo, voglio dire, quella cosa con le bamboline che quando vuoi male a qualcuno  riempi la bambola di spilloni e la persona sta male o muore. Ovviamente non vorrei uccidere nessuno, ma un bel mal di pancia o un mal di denti ci potrebbero stare.

Forse gurado troppi telefilm di Supernatural, scuramente guardo troppi telefilm di Supernatural, indipendentemente dalla bamboline wooodoo. Comunque qualcuno che se le merita c'e' :-p

E ora un po' di musica per accompagnare il post



Woodoo Child - Jimi Hendrix live
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 25/01/2012 @ 13:52:57, in Assurdità dal mondo, linkato 843 volte)
Piccolo sfogo, perche' quando succedono cose come questa .... eccheca**o, mi vien voglia di far danno a qualcuno.
Il 10 ottobre 2011 e io e Lord Casco andiamo in quel di Lucca per il Lucca Comics. Da bravi cittadini, nonostante fuori le mura ci sia il parcheggio selvaggio di macchine ovunque, mettiamo la macchina in un parcheggio a pagamento nella zona del centro storico. Il  parchggio non è proprio a buon mercato considerando che la macchina ci resta tutto il giorno, ma a me non piace fare l'italiano medio che "chi cazzo se ne frega la metto li' tanto ce la mettono tutti".
Comunque alla andiamo a riprendere la macchina, ci paghiamo il nostro ticket (intorno ai 12 euri) e usciamo. Cioe', in realta' tentiamo di uscire da li', perche' una volta fuori dal parcheggio ci troviamo in un dedalo di sensi unici, strade occupate dagli stand, ZTL e altro. La via dalla quale siamo venuti e' ad un solo senso di marcia. Tutte le altre  portano in zone con divieto d'accesso. Vigili a cui chiedere? Nemmeno uno ....ma in fondo e' solo il Lucca Comics, una manifestazione che richiama in citta' migliaia di persone. A che puo' servire un vigile?
Dopo aver girato come deficienti per circa 20 minuti, imbocchiamo una strada a senso vietato e finalmente usciamo dal centro.

La sorpresa arriva dopo le vacanze di Natale, con due belle multe da 92.50 euri cadauna. L'infrazione contestata in  entrambe e' il transito nella ZTL e le contestazioni sono una a 6 minuti di distanza dall'altra. E certo, perche' noi ci stavamo divertendo come pazzi a girare in zone a divieto di circolazione sperando anche di essere ripresi da qualche telecamera. Ma la cosa carina arriva ora. Telefono al numero indicato sulle multe per cercare di farmene togliere almeno una e la signorina mi dice che posso fare ricorso al giudice di pace di Lucca, mandargli una raccomandata e poi verro' convocata a Lucca per l'udienza. In ogni caso non e' certo che in quella sede il giudice mi farà pagare di meno.
Praticamente mi chiedono di fare 560 km tra andata e ritorno, che a fare i conti tra benzina e autostrada saranno un 80/90 euro, per contestare due multe da 92,50 euro che magari poi mi tocchera' pagare perche' non e' certo che mi diano ragione.
Posso essere molto incazzata?
Articolo (p)Link Commenti Commenti (4)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 17/01/2012 @ 16:37:08, in Cinema e dintorni, linkato 985 volte)



 Spinal Tap, storia di una band che non c'era.

Correva l'anno 1992, per la precisione era il 20 aprile. Sul palco dello Wembley Stadium si susseguivano artisti del calibro di Liza Minnelli, Elton John, David Bowie e altri accompagnati dai Queen. Si rendeva omaggio al grande Freddy Mercury, scomparso l'anno prima a soli 45 anni. Ad un certo punto entrano in scena gli Spinal Tap e gia' il nome e' sufficiente per farmi dubitare della serieta' del gruppo. Si comportano come se fossero dei cabarettisti e non dei cantanti e, dato che non li avevo mai sentiti nominare, (non che questo sia  indicativo, ma effettivamente tutti quelli che hanno suonato/catato quella sera li conoscevo molto bene) ho pensato che facessero lo spettacolino divertente. Invece mi sono dovuta ricredere quando anche loro hanno eseguito il loro pezzo.

E ora un po' di note biografiche.
Gli Spinal Tap sono una band Heavy Metal inglese molto famosa, in attivita' da meta' dei '60 agli inizi degli '80. Hanno al loro attivo piu' di 10 album in studio, due album live, una ventina di singoli per non parlare dei bootleg e di altro materiale mai pubblicato. Come detto sopra hanno fatto una Guest Appearance al Freddy Mercury Tribute nel '92 e varie reunion.
Il regista Rob Rainer, ha girato un film su di loro sotto forma di  documentario o meglio mockumentary: This is Spinal Tap
Il film racconta la loro storia, i loro successi, i concerti e tutto il resto. Menzione particolare va ai vari batteristi che si sono succeduti, causa morte improvvisa del predecessore per incidente di giardinaggio, esplosione sul palco,  autocombustione e amenità varie.
Il film è corredato da camei d'autore come  Fran Drescher (la tata), Patrick Macnee (Steed degli Avengers), Billy Cristall, Dana Carvey, Angelica Houston e lo stesso Rob Reiner nella parte del regista del mockumentary. Ora pero' viene il bello: gli Spinal Tap non esistono. Si avete capito bene, nonostante le apparizioni, i concerti, gli album e tutto il resto [questa e' la pagina wikipedia  http://en.wikipedia.org/wiki/Spinal_Tap_(band) ] gli Spinal Tap non esistono..... o meglio non esistono come band reale. Esistono invece degli attori che impersonano la band e danno vita a un esilarante show. Le scene relative ai concerti sono state girate dal vivo. Gli Spinal Tap sono andati in tour come supporter di un gruppo piu' famoso e hanno cantato e suonato canzoni scritte da loro (loro= gli attori). Il film e' dissacrante, irriverente, politicamente scorretto, grottesco e tutte  le peggior cose vi possano venire in mente. Ora guardatelo e passate un paio d'ore a scompisciarvi dalle risate

 


Copertina di uno degli album degli Spinal Tap

E questo e' per darvi una idea:
Bobbi Flekman: You put a *greased naked woman* on all fours with a dog collar around her neck, and a leash, and a man's arm extended out up to here, holding onto the leash, and pushing a black glove in her face to sniff it. You don't find that offensive? You don't find that sexist?
Ian Faith: This is *1982*, Bobbi, c'mon!
Bobbi Flekman: That's *right*, it's 1982! Get out of the '60s. We don't have this mentality anymore.
Ian Faith: Well, you should have seen the cover they *wanted* to do! It wasn't a glove, believe me.

This Is spinal tap (1984)
Regia di Rob Rainer
con Michael McKean, Christopher Guest, Rob Rainer

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 17/01/2012 @ 14:58:39, in Cinema e dintorni, linkato 736 volte)
Al cinema e' uscita sotto forma di trilogia Red Ridign Trilogy: 1974, 1980, 1983. In realta' e' tratta dai 4 libri di David Peace  Red Riding Quartet.


Ho visto il primo episodio e volendo e' autoconclusivo, anche se, dando un'occhiata all'inizio del secondo, si capisce chiaramente che e' un seguito, pur a distanza di 6 anni
Siamo nello Yorkshire. La storia comincia col ritrovamento del cadavere di una bambina. Il giovane giornalista Eddie Dunford insieme ad un collega, cerca di venire a capo del mistero, ma viene trascinato in un mondo di corruzione a tutti i livelli, perversione, brutalita', intimidazione e..... il resto scopritelo da soli.
Se il secondo e il terzo capitolo sono belli e inquietanti solo la metà del primo, vale la pena di guardarli.
Nella parte del cattivo troviamo Sean Bean, che di per se e' gia' una garanzia.
Il giovane giornalista invece e' impersonato dal futuro Spiderman Andrew Garfield, che, prima di arrivare all'eroe mascherato, ha interpretato ruoli a mio parere difficili in film non proprio di cassetta (Boy A, Non lasciarmi)


Articolo (p)Link Commenti Commenti (2)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 11/01/2012 @ 11:01:51, in Non solo libri, linkato 747 volte)
Prendo spunto dal post di Ferruccio per fare il punto della situazione letteraio/libresca del 2011. Quest'anno e' stato un anno di vacche magre. Se nel 2010 avevo letto 43 libri, nel 2011 sono solo 17, per un totale di 4387 pagine.
Eppure le intenzioni erano buone. A luglio mi sono pure regalata un figherrimo Kindel Keyboard Wi-Fi 6'' E Ink display.
Un po' perchè non so piu' dove mettere i libri, nonostante possegga una superfavolosa libreria Lema color rosso tulipano alta 2mt e 62 cm,    un po' perche' cosi' evito di portarmi dietro i soliti 8-10 libri quando vado in vacanza. Si', perche' in vacanza io leggo tantissimo, quasi metà delle mie letture annuali le faccio in spiaggia. Poi, ovviamente, ho portato anche dei libri cartacei perche' il Kindle in spiaggia si rovina... il sale, la sabbia, la mareggiata, l'invasione dei granchi :-p

Tanto per non smentire le mie buone intenzioni letturarie (che non e' letterarie scritto sbagliato, ma vuol dire "relative alla lettura"), per Natale mi e' arrivato il nuovissimo Kindle Fire Full Color 7" Multi-touch Display, Wi-Fi. Lo sto usando come tablet, perche' lo schermo a colori retroilluminato e' quanto di meno adatto alla lettura si possa avere. E' come leggere sul computer, dopo un po' hai gli occhi a palla rosso fuoco, manco fossi un demone di Supernatural.
Alla fine tra vari Kindle, libri cartacei e buone intenzioni i testi letti nel  2011 sono questi, con tanto di voto da 1 a 5, che poi sarebbe la classificazione di anobii, anche se per me ci vorrebbero piu' voti. In ogni caso grazie ad anobii che permette di fare queste statistiche, altrimenti mica mi ricorderei cosa leggo e quando lo leggo.

1)
Fahrenheit 451  Ray Bradbury (5)
2)
Il cimitero dei folli  Ray Bradbury (5)
3)
Bubba Ho-Tep  Joe R. Lansdale (4)
4)
Sesso e lucertole a Melancholy Cove  Christopher Moore (4)
5) 
L'albero di Halloween  Ray Bradbury (4)
6)
Apocalisse Z  Manel Loureiro (4)
7) Il Professionista: Vendetta Stephen Gunn (4)
8)
Il castello dei Carpazi Jules Verne (4)
9) Carrie  Stephen King (3)
10) La tredicesima storia Diane Setterfield (3)
11)
L'enigma Caravaggio Ipotesi scientifiche sulla morte del pittore Silvano Vinceti, Giorgio Gruppioni
12) Il minotauro  Benjamin Tammuz (3)
13) Torre di controllo Giuseppe Foderaro (3)
14) Una testa mozzata  Irvine Welsh (3)
15) Il trentaseiesimo giusto  Claudio Vergnani (3)
16) Tutto quel nero Il Giallo Mondadori n. 3041 Cristiana Astori (3)
17)  Bloodymilla   Barbara Baraldi (3)
Articolo (p)Link Commenti Commenti (2)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 02/01/2012 @ 21:29:34, in Nerdate, linkato 627 volte)
Il primo dell'anno e' cominciato con i peggiori auspici: si è rotta la lavatrice. In realta' piu' o meno funzionava, solo che dava un segnale di errore sul display. Si perche' la mia lavatrice e' elettronica, modello superfigo della Whirpool che ha pure il sesto senso, qulunque cosa voglia dire. Ogni errore ha il suo codice, piu' o meno, perche' alcuni codici corrispondono a piu' possibili errori.
Solo 5 minuti prima, giusto mentre la caricavo, avevo detto a Lord Casco (leggasi fidanzato) quanto fossi contenta di quella lavatrice supertecnologica. Ecco me lo sono meritata allora.
Comunque in condizioni normali avrei chiamato il mio idraulico, quello figo che sta al terzo piano. Magari non il primo dell'anno, che poveretto ha diritto anche lui ad un po' di ferie, ma il giorno dopo sicuramente l'avrei chiamato.
Invece ecco che Lord Casco prontamente cerca il codice errore sul suo android, poi va dalla lavatrice e con fare deciso la mette sdraiata sul pavimento del bagno. Traffica un po' dentro la lavatrice dal sotto, la rimette a posto e la fa partire. Codice sparito, lavatrice perfettamente funzionante.
Lato positivo: ormai e' assodato che Lord Casco puo' sostituire tranquillamente un idraulco, se ho bisogno non devo aspettare giorni e mi fa il lavoro gratis.
Lato meno positivo: ora non ho davvero piu' scuse per chiamare l'idraulico figo, a meno di non avere bisogno di un elettricista, perche' l'idraulico figo fa anche l'elettricista.
Ma secondo voi Lord Casco si intende anche di elettricità?
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1

< ottobre 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         



Titolo
Bianco e nero (1)
Miscellanea (3)

Le fotografie più cliccate

Cerca per parola chiave
 


18/10/2017 @ 09:29:28
script eseguito in 45 ms