Immagine
 come da titolo... di La Ric
 
"
Amo il lavoro; mi affascina. Posso star seduto a guardarlo. Adoro tenermelo vicino; l'idea di liberarmene mi spezza il cuore.

Jerome K. Jerome
"
 
Ci sono 65 persone collegate

Titolo
Amici e dintorni (7)
Anche noi nel nostro piccolo... (3)
Assurdità dal mondo (2)
Cinema e dintorni (53)
Emozioniamoci (2)
Eventi (3)
Libri in pillole (17)
Me and myself (23)
Miscellanea (13)
Musica e dintorni (2)
Nerdate (4)
Non solo libri (15)
Questo l'ho fatto io (4)
Televisione (5)

Catalogati per mese:
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
There are many ...
14/08/2017 @ 06:20:05
Di rolex replica
There are many ...
14/08/2017 @ 06:18:48
Di replica watches sale
There are a tho...
14/08/2017 @ 06:18:19
Di replica watches uk
The diameter of...
14/08/2017 @ 06:17:43
Di replica watches
The film will e...
02/05/2017 @ 09:02:30
Di rolex replica uk
Cameron himself...
02/05/2017 @ 09:02:12
Di rolex replica sale

Titolo



La Ric

Crea il tuo badge
Questo blog non ha alcuna periodicità, non assomiglia minimamente a una testata giornalistica! Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001.

viaggi low cost
Antivirus Gratis

net parade

segnala il tuo blog su blogmap.it

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Ma non avevi proprio altro da fare?
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di La Ric (del 29/09/2011 @ 14:21:20, in Cinema e dintorni, linkato 736 volte)
PaulNON SOLO NERD ^____^

La coppia Simon Pegg/Nick Frost e' collaudata. Ricorderete sicuramente Shaun of the dead, il piu' bel film sugli zombie realizzato negli ultimi anni.
Qui i nostri amici sono due Nerd, fanatici di fumetti e fantascienza, che vanno oltreoceano per la convention piu' famosa del settore. Poi decidono di ripercorrere le tappe piu' importanti dei presunti avvistamenti di extraterrestri (Area 51 et similia) Lungo la strada incontrano Paul, un vero alieno che e' inseguito dall'FBI. I nostri amici decidono di aiutarlo e questo portera' a disavventure inenarrabili.
Film pieno di citazioni: da Star Wars a X files ai Blues Brothers, divertente e intelligente. Come al solito "English do it better", qualunque cosa si intenda per "it".
Film per Nerd, ma non solo…. film per chiunque voglia passare un paio d’ore divertendosi intelligentemente.
Secondo me varrebbe la pena di vederlo in Inglese, cosa che faro’ sicuramente. Il doppiaggio comunque e’ riuscito e, persino Elio che doppia Paul, dopo i primi momenti un po’ stonati, riesce ad essere credibile.
Che altro dire? Andate a vederlo : - )

Articolo (p)Link Commenti Commenti (3)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 29/09/2011 @ 10:24:20, in Libri in pillole, linkato 624 volte)
Torre di controlloSauro Badalamenti, investigatore assicurativo.
Non so a voi, ma a me "investigatore assicurativo" non evoca crimini forti e violenti. Magari un furto simulato o un capannone incendiato per frodare l'assicurazione. Ma anche le cose piu' semplici e ben studiate possono andare a finir male, e chi di voi ha visto Fargo non puo' che darmi ragione. Per esempio nel capannone andato a fuoco possono restare arse vive delle persone, un sacco di persone. In un furto simulato, qualcuno puo' inavvertitamente sparare un colpo e bam.... ecco che ci scappa il morto.
A dire la verita' in Torre di controllo di morti ce ne scappano parecchi, e quasi tutti uccisi in malo modo. Ma per ognuno di loro c'e' una spiegazione che non e' banale ne' scontata, a tal punto che solo all'ultimo capitolo sono riuscita a mettere insieme tutte le tessere del mosaico e a trovare un collegamento fra tutti quei cadaveri.
Sauro Badalamenti potrebbe essere il vicino della porta accanto, non e' un mega detective armato di pistola che ogni tre capitoli fa una scazzottata o spara a qualcuno. La sua amica Miranda, antropologa forense, e' molto lontana dalle strafighe fintissime di CSI, Bones e affini: lei e' verosimile, anzi vera.
La storia, forse anche perche' e' ambientata a Milano in luoghi che conosco bene, potremmo leggeral sulle pagine dei giornali e non stupircene. Bravo Giu, sarebbero 3 stelle e 1/2, ma anobii il mezzo non lo permette.

Torre di controllo di Giuseppe Foderaro
Sangel Edizioni
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 26/09/2011 @ 14:24:05, in Cinema e dintorni, linkato 847 volte)
Oggi vorrei segnalarvi una bella iniziativa che potete trovare sul blog di Gianluca Santini: Adotta un film.
Dovete scegliere un film, o anche solo un personaggio, e adottarlo per cercare di salvarlo da un possibile remake.
Io ho scelto un classicone western intramontabile: "Ombre rosse" di John Ford.

Ombre rosse

Se anche voi volete  anche adottare un film, basta andare alla pagina "Iniziativa Adotta un film" e commentare il post con il titolo del film scelto.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 22/09/2011 @ 14:39:13, in Cinema e dintorni, linkato 685 volte)
Alla fine mi sono decisa a vederlo.
Vi ricordate il film "Rosencrantz e Guildenstern sono morti”, in cui I due protagonisti sovvertono inconsapevolmente le leggi della fisica, della matematica e della logica? Ebbene, qui pure accade qualcosa di simile. Come puo’ una statua di cera del Madame Tussaud camminare, parlare, correre e combattere con un’agilita’ sorprendente?
“Non può” direte voi….. e allora guardatevi The Expendables e vi ricrederete.
Il film di per se e’ godibile, nulla di che, un action movie con un sacco di effetti speciali. Se lo avessero interpretato degli illustri sconosciuti non sarebbe andato a vederlo nessuno. Invece il cast e’ composto da stari di Hollywood e oltremanica.
Diciamo che si salvano Jason perche’ e’ giovane (e figo, aggiungerei), e Dolph, che e’ un over ’50 ben conservato, ma con tutte le sue belle rughe al posto giusto.Mikey Rourke sembra un pugile che ha beccato botte in faccia per 1287 round.
Schwarzie fa una comparsata di 5 minuti, perfettamente inutile ai fini della trama, e non si capisce come uno di piu’ di 60 anni (tanti ne ha il nostro ex-Terminator) possa essere il top in quell genere di lavori.
Perfino il mio adorato Jet Li, che si avvia ormai verso la cinquantina, e’ bolso e ridicolo.
La palma d’oro pero’ spetta a Stallone che e’ al limite del grottesco. Guardi la sua faccia e ti senti a disagio, come se ci fosse qualcosa che non va.

Detto questo, ho visto che ci sara’ un seguito che naturalmente non mi perdero’….. pero’, insomma, ci sono tanti ruoli da nonno. Qualcuno lo dica a questi signori, eh?

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 17/04/2011 @ 11:20:03, in Cinema e dintorni, linkato 1031 volte)
Sono andata a vedere questo film a scatola chiusa. Mai vista una sola puntata della serie tv e di conseguenza non avevo idea di che parlasse. Inoltre, i film italiani di solito non mi piacciono e qusi tutti gli attori italiani non mi piacciono.
Diciamo che gia' partivo un po' prevenuta, ma mi sono voluta fidare del giudizio dell'amico con cui sono andata a vederelo, che e' un fan sfegatato della serie tv.
Sorpresa, sorpresa. Questo film e' bello e mi e' piaciuto.
Una satira sopra le righe, a volte surreale, delle fiction tv e di certo cinema spazzatura (cinepanettoni e affini) con attori di tutto rispetto. Pannofino e' incredibile. Lo conoscevo solo come doppiatore, invece e' un attore bravissimo. Non da meno la Guzzanti jr che recita sempre, anche quando non apre bocca
Insomma, ve lo consiglio per un paio d'ore di relax divertente e intelligente.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 25/02/2011 @ 11:16:24, in Non solo libri, linkato 1075 volte)
Oggi voglio fare della spudorata e palese pubblicita' ad un sito a cui collaborano alcuni amici
Il nome del sito è
BORDERFICTION - STORIE DI FRONTIERA: zone oscure e narrativa della tensione
Gli argomenti trattati sono i piu' disparati: recensioni di libri, di film, racconti, rubriche, video.

Questa la presentazione degli autori:

Potrebbe non avere tutti i torti chi sostiene che di conversazioni sulle nuove frontiere del thriller, noir post-moderno o contaminazione dei generi letterari, se ne senta il bisogno quanto di un buco in fronte. E allora che senso ha, in questo panorama, il lancio di Borderfiction? Il senso che, anche se spesso di troppe parole si muore, esiste pur sempre l'aspirazione a dire qualcosa di nuovo. Il senso che, nel fare riferimento alla frontiera, prendiamo semplicemente coscienza che la frontiera è ormai la nostra realtà quotidiana. Il senso che è sempre più percettibile il peso di un'era in cui tutto sta diventando terra di nessuno, un limes dove razze, clan e culture si confondono, i limiti sbiadiscono in un crepuscolo informe dove non c'è più posto per vecchio e nuovo o bene e male e la tensione si fa palpabile.
E poiché le storie sono lo specchio delle nostre vite, tale rimescolamento è già tracimato nella narrativa, dove ormai gli steccati sono stati abbattuti e la contaminazione è la regola. Per alcuni anni si è detto che il noir è l'unico genere in grado di raccontare la società moderna. Può darsi, ma se l'affermazione puzzava già di vecchio allora, oggi si è andati ben oltre e la scomparsa dei generi letterari non è che il riflesso di un mondo che può contare su una sola certezza: quella dell'ineluttabilità del cambio che ci sta travolgendo, dello sgomento, ma anche della curiosità, verso i nuovi scenari che cominciano a delinearsi, assumendo nelle interpretazioni più pessimiste contorni angoscianti, come, per esempio, quelli della Strada tratteggiata da Cormac McCarthy.

Borderfiction è innanzitutto uno spazio a disposizione di chi, con le parole e le immagini, vuole raccontare le ombre proiettate da questo cambio, da questa nuova frontiera, con le sue zone oscure, le sue sinistre tensioni, le sue sfide. Ma Borderfiction è anche eventi, presentazioni di libri, denuncia di crimini ambientali e molto altro. Stay tuned for more!

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (2)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 18/01/2011 @ 14:11:41, in Televisione, linkato 972 volte)
WhitechapelL’anno scorso mi capito’ di vedere una miniserie inglese della Carnival Television, 3 puntate di un’ora l’una. Il titolo “Whitechapel” lasciava presagire l’argomento: qualcosa di collegato a Jack the ripper. Infatti la serie, ambientata ai giorni nostri, è incentrata su un serial killer che emula dettagliatamente i dellitti del suo piu’ famoso predecessore. Nonostante l’argomento sia gia’ stato sviluppato in tutte le salse e quindi la trama sia in qualche modo un po’ stabilita, la serie e’ bella. Atmosfere cupe, personaggi ben delineati, una umanita’ varia, onesta, corrotta, buona, bastarda. Finale per nulla scontato, che lascia l’amaro in bocca.
La serie è autoconclusiva e nulla faceva presagire un seguito. Invece ecco qui a sorpresa un Whitechapel 2. Sempre 3 puntate da un’ora l’una con gli stessi personaggi. L’ispettore onesto ma con carriera bruciata, il sergente che ne ha viste di tutti i colori, il commissario corrotto e quello che mira al potere. Ancora un collegamento con fatti del passatorealmente accaduti: i gemelli Kray che tra gli anni ‘50 e ‘60 furono coinvolti in rapine, racket, omicidi, torture (uno dei gemelli era schizofrenico). Ancora atmosfere cupe e, oserei dire, un po’ weird e la sensazione che qualunque cosa si faccia, non sara’ mai abbastanza per far venire a galla la verita’ perche’ ci sono cose/persone piu’ grandi di noi che ce lo impediscono.
La prima stagione si trova in italiano, era stata trasmessa su sky l’anno scorso La seconda e’ stata trasmessa in Inghiltrra a ottobre 2010. Ci sono sicuramente i sottotitoli in inglese, in italiano non so, pero’ la lingua e’ abbastanza comprensibile.
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 28/12/2010 @ 15:56:25, in Libri in pillole, linkato 995 volte)
Lei è qui


Devo dire che Gargoyle mi sta abituando bene. Tutti i libri che ho letto fino ad ora li ho votati  4 stelle se non 5 (5 è il massimo). Anche Il Diacono si merita le sue 4 belle stellette e sta a buon diritto accanto a illustri colleghi come L'estate della paura di Simmons, La ragazza della porta accanto di Ketchum e molti altri. L'unica critica, se di critica si puo' parlare, e' da fare alla lunghezza. Io avrei sfrondato 50 pagine, ma solo perche' non amo i libri troppo lunghi. Per il resto e' un bel libro, e' scritto bene e ti cattura. Parla di esorcisti e di posseduti, anzi no, di incarnati, di profezie ancestrali, del 3 segreto di Fatima e dell'arrivo di ..... eh no, il resto lo dovrete scoprire da soli. Consigliato a chi ama l'horror bello tosto

Il Diacono di Andrea G. Colombo Ed. Gargoyle

http://www.horror.it
Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 23/12/2010 @ 09:57:13, in Miscellanea, linkato 931 volte)
Ma chi l'ha detto che a Natale siamo tutti piu' buoni?


Merry Christmas

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di La Ric (del 05/10/2010 @ 13:33:04, in Libri in pillole, linkato 910 volte)


I miei primi Lansdale sono stati i Drive In e devo dire che non vado pazza per quel genere, poi ho attaccato Hap e Leonard ed e' stato amore a prima vista
In fondo alla palude è anche meglio. Lansdale ha un suo modo di raccontare le cose, ti prende per mano e porta dentro la storia e tu non puoi fare altro che seguirlo fino in fondo e poi dispiacerti perchè la storia è finita
Il Texas della depressione e del conflitto razziale visto attraverso gli occhi di un ragazzino che vivrà momenti che lo faranno diventare un uomo

Bello bello bello

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             



Titolo
Bianco e nero (1)
Miscellanea (3)

Le fotografie più cliccate

Cerca per parola chiave
 


21/10/2019 @ 19:54:47
script eseguito in 70 ms