Immagine
 come da titolo... di La Ric
 
"
La matematica è la sola scienza esatta in cui non si sa mai di cosa si sta parlando né se quello che si dice è vero

Bertrand Russel
"
 
Ci sono 355 persone collegate

Titolo
Amici e dintorni (7)
Anche noi nel nostro piccolo... (3)
Assurdità dal mondo (2)
Cinema e dintorni (60)
Emozioniamoci (2)
Eventi (3)
Libri in pillole (17)
Me and myself (23)
Miscellanea (13)
Musica e dintorni (2)
Nerdate (4)
Non solo libri (15)
Questo l'ho fatto io (4)
Televisione (7)

Catalogati per mese:
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020
Dicembre 2020
Gennaio 2021
Febbraio 2021
Marzo 2021
Aprile 2021
Maggio 2021
Giugno 2021
Luglio 2021
Agosto 2021
Settembre 2021
Ottobre 2021

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
________ ______...
08/04/2021 @ 03:39:49
Di Raphael
discover this i...
27/02/2021 @ 22:52:25
Di Rebekah
buy viagra with...
20/08/2020 @ 21:48:10
Di Nick
krunker io
24/05/2020 @ 22:27:09
Di Jens
krunker
18/05/2020 @ 21:51:34
Di Bryon
There are many ...
14/08/2017 @ 06:20:05
Di rolex replica

Titolo



La Ric

Crea il tuo badge
Questo blog non ha alcuna periodicità, non assomiglia minimamente a una testata giornalistica! Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001.

viaggi low cost
Antivirus Gratis

net parade

segnala il tuo blog su blogmap.it

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Ma non avevi proprio altro da fare?
Home Page
Buongiorno a te visitatore e benvenuto sul mio blog
@ S c r i v i    alla    R i c @


Il Blog
Di La Ric (del 25/06/2021 @ 15:29:26, in Cinema e dintorni, linkato 74 volte)

Alone in the dark (1982)
Regia: Jack Sholder
Cast: Dwight Schulz, Jack Palance, Donald Pleasance, Martin Landau

Slasherone d’annata con un cast di vecchie glorie che erano “vecchie glorie” già negli anni ’80.
La trama è semplice: 4 psicopatici scappano da un ospedale psichiatrico e vanno ad assaltare la casa del loro nuovo medico. Durante il tragitto ovviamente si lasciano dietro una considerevole scia di cadaveri, ammazzati nei modi più atroci.
Naturalmente il richiamo ad Halloween è evidente, con Donald Pleasance che interpreta il medico responsabile del reparto.
Nel marasma di scopiazzatori seriali del capolavoro di Carpenter, Alone in the dark è un film più che dignitoso. La tensione ci accompagna dall’inizio alla fine e la brutalità dei nostri protagonisti in alcuni momenti è fastidiosa, se non addirittura disturbante. Merita sicuramente una visione Lo trovate su Amazon Prime video col titoli di "Nel buio da soli"
 
Di La Ric (del 25/06/2021 @ 15:20:32, in Televisione, linkato 65 volte)

Avevo adocchiato questa serie ancor prima che uscisse e mi ero ripromessa di vederla per un sacco di buoni motivi: c'è la parola witches nel titolo, c'è quello splendore di Matthew Goode, c'è Alex Kingston
[Hallo sweetie! (solo per appassionati del dottore)] ed è una produzione UK. E’ risaputo che oltre Manica le serie TV le fanno meglio, o almeno questa è la mia modesta opinione. Comunque, per tutta una serie di motivi che non starò a raccontarvi, la serie è rimasta lì e me ne sono quasi scordata. Finché Alessandro ne ha parlato in un post e alla fine mi sono decisa.
Che dire? Binge watching selvaggio e mi sono guardata tutte e due le stagioni disponibili. Ad essere proprio pignoli, per i miei gusti, soprattutto nella prima stagione, avrei messo un po’ meno romance e un po’ più sangue, ma nel complesso mi è piaciuta molto. Ambientata ai giorni nostri, ma con atmosfere antiche. I protagonisti si muovono nel mondo di oggi, ma obbediscono a leggi ancestrali, immutate da secoli.
Vampiri demoni e streghe vivono segretamente tra gli umani. Diana Bishop è l'ultima discendente di una famiglia di streghe molto potenti che risale addirittura a Salem, ma non ha mai voluto praticare la magia, né è stata istruita a farlo. Dopo aver consultato un libro magico nella biblioteca zona di Oxford la sua vita non sarà più la stessa. la sua strada incrocerà quella del professor Matthew Clairmont un medico ricercatore nonché vampiro millenario.
Nella prima stagione vengono introdotti i personaggi, il loro passato,le dinamiche tra le diverse razze, il libro misterioso. Nella seconda stagione c'è la vera e propria ricerca del libro, con incursioni all'epoca della regina Elisabetta I e relativi personaggi storici [Walter Raleigh, Christopher Marlowe]

Ora non ci resta che attendere la stagione 3.
 
Di La Ric (del 25/06/2021 @ 15:15:44, in Televisione, linkato 66 volte)


La serie è ambientata nel 1882 nella Londra vittoriana, anche se in realtà è stata girata a Dublino.
La Miss Scarlett del titolo rimane orfana di padre Inaspettatamente. La soluzione più ovvia per una ragazza della sua età sarebbe sposarsi e sistemarsi, ma lei in invece rileva l’agenzia investigativa del padre, che un tempo è stato anche poliziotto a Scotland Yard. The Duke è un ispettore di polizia, amico e discepolo del padre di miss Scarlett.
La serie ha delle storie gialle auto conclusive ad ogni episodio e una sottotrama che si fa più evidente andando avanti con la visione. Non aspettatevi qualcosa tipo la seconda stagione di The Alienist, perché qui è tutto molto meno serio e soprattutto meno cupo.
Produzione America, ma regia e cast assolutamente britannici. La trovate gratis su RaiPlay.
 
Di La Ric (del 06/05/2021 @ 16:43:28, in Cinema e dintorni, linkato 127 volte)



Cast:Timothée Chalamet
Regia: Luca Guadagnino

Non è che morissi proprio dalla voglia di vedere questo film. Diciamo che dopo Suspiria, Guadagnino non è entrato nell’olimpo dei miei registi preferiti. Il film però aveva vinto dei premi, tipo l’oscar per la miglior sceneggiatura non originale a James Ivory e candidatura all’oscar per Timothée Chalamet, il giovanissimo interprete Poi, cosa da non sottovalutare, è nel catalogo Netflix, che implica sforzo zero nel recuperarlo/cercarlo/quel che vi pare [se non fosse stato su Netflix non lo avrei mai guardato] Comunque l’ho trovato di una noia mortale, Nella prima metà non succede praticamente nulla, nell’altra metà forse si, ma è tutto piatto e uguale. Poi vabbè, dei genitori simili negli anni 80 faccio fatica a credere che esistessero, così aperti, moderni, permissivi etc etc. E niente, ci sono registi che non riesco proprio a farmi piacere, e Guadagnino insieme a Refn, è uno di loro.
 
Di La Ric (del 06/05/2021 @ 16:39:58, in Cinema e dintorni, linkato 114 volte)


Visto ieri. Non è un capolavoro, ma scorre veloce.
Un rape and revenge sui generis, piu' che altro un revenge coi controcazzi.
Il rape quasi non si vede se non attraverso qualche flash back, perché il film comincia con la fuga.
Il revenge invece ha un ritmo velocissimo, serrato, adrenalinico pieno di sorprese. Morti ammazzati in modi più o meno convenzionali, sangue a gogò.
A mio parere una visione la merita
 
Di La Ric (del 06/05/2021 @ 16:36:03, in Cinema e dintorni, linkato 75 volte)


Se dovessi definire questo film con una parola sola sarebbe "Politically correct" (si, ok, sono due 😃)
Non so perché mi aspettavo qualcosa di molto affine alla serie tv degli anni 60 Invece è tutto improntato all'imperante buonismo odierno, che sinceramente un po' ha rotto gli zebedei (almeno a me)
E così i troviamo personaggi stereotipo della cultura attuale. La bionda rifattona che ovviamente fa la villain, sua figlia bullizzata dalle compagne di scuola, Morticia in crisi esistenziale e Mercoledì che improvvisamente vuole fare la Bella in rosa.
E naturalmente ognuno ha quello che si merita e tutte le situazioni vengono risolte in modo così rispettoso, corretto e tollerante che la glicemia mi è salita alle stelle.
Vabbè, ci ho provato 🙁
 
Di La Ric (del 06/05/2021 @ 16:25:21, in Cinema e dintorni, linkato 86 volte)
Cast: Bill, Murray, Adam Driver, Tilda Swinton
Regia: Jim Jarmush



Come descriveresti questo film? Una rottura di coglioni immane con qualche citazione a cazzo.
Il signore degli anelli: Tilda Swinton/Legolas
Star wars: con Adam Driver tra gli interpreti é praticamente obbligatoria
George Romero: potrebbe chiedere i diritti del film, talmente é citato.
Nessuno fa qualcosa degna di nota o dice qualcosa di divertente. Non c'è un solo dialogo degno di essere ricordato dalle generazioni future. L'accento scozzese di Tilda/Legolas non fa ridere a prescindere, checché ne dicano gli americani
Credo che il signor Jarmusch avrebbe dovuto farsi una bella chiacchierata con il signor Edgar Wright, guardarsi Shaun of the dead e magari anche Zombieland e poi forse girare il film.
 
Di La Ric (del 05/12/2019 @ 06:54:29, in Cinema e dintorni, linkato 343 volte)


Regia: Jen Soska, Sylvia Soska
Sceneggiatura: Jen Soska, Sylvia Soska
Interpreti: Katharine Isabelle, Antonio Cupo, Tristan Risk

Questo film è stato una bella sorpresa. Non a caso IMDB lo accomuna a "The Loved Ones" di Sean Byrne, che è uno dei miei horror preferiti
Cast a me sconosciuto, dalle registe gemelle, che si ritagliano pure una particina, agli attori. Il film racconta la storia di una studentessa di medicina che, dopo aver subito uno strupro, si addentra nel torbido mondo delle modificazioni corporali, fino a restarne intrappolata.
Definirlo un rape & revenge è riduttivo perché il rape è il fattore scatenante per la revenge che è il preludio della parte sostanziale del film, ovvero la body modification. Veniamo in contatto quindi con una umanità assurda, grottesca e freak nel senso Brownigiano (mi si passi l'invenzione) del temine, che già di per se è disturbante. Il tutto condito da qualche momento gore, in una vaga atmosfera da torture porn sorretta dall'interpretazione della protagonista
Non adatto a stomaci deboli è giustamente vietato ai 18
 
Di La Ric (del 01/12/2019 @ 06:51:55, in Cinema e dintorni, linkato 271 volte)


Regia: Paul Feig
Interpreti: Anna Kendrick, Blake Lively, Henry Golding


Non fatevi sfuggire questo film disponibile su Amazon prime video. Una commedia che poi commedia non è e diventa un viaggio nell' imprevisto con momenti horror. Insomma incatalogabile se dobbiamo riferirci a un unico genere, eclettico perché spazia fra tutti i generi. Le due attrici sono superlative. Blake è una dea, di quelle che puoi solo ammirare a bocca aperta con lo sguardo da ebete. Buona visione.
 
Di La Ric (del 16/04/2019 @ 10:22:39, in Cinema e dintorni, linkato 512 volte)



You are next

Regista: Adam Wingard
Interpreti: Sharni Vinson, Nicholas Tucci, Ti West, Barbara Crampton

Qualche giorno fa maratona horror, cioè quasi, il primo film non era proprio horror era più un thriller, ma con spargimento di sangue e cadaveri degni di uno slasher. Dei 3 film questo è quello che sicuramente mi è piaciuto di più.
La trama è semplice e già vista. Una bella family reunion per l'anniversario dei genitori si trasforma in un incubo quando appaiono degli psicopatici mascherati intenzionati a non lasciare vivo nessuno
Normalmente non vado pazza per gli home invasion, quindi mi sono accostata alla visione un po' prevenuta e invece devo dire che mi sono divertita molto. Un film pieno di ammazzamenti molto fantasiosi. Per dire, non si vede una sola arma da fuoco, in compenso c'è quantità infinita di asce, maceti, balestre, coltelli di ogni tipo e attrezzi di uso comune in cucina che all'occorrenza diventano delle armi mortali. La carneficina è praticamente d'obbligo perché i personaggi sono talmente stupidi che si meritano di morire. E così, tra un colpo di accetta e uno di schiacciapatate, la nostra famiglia si decima fino ad arrivare al colpo di scena, che non è che sia proprio una sorpresa, ma comunque non rende la restante mezz'ora di film meno divertente.
Gli attori sono a me sconosciuti, a parte Ti West e la divina Barbara Crampton, ma devo dire che sono tutti molto nella parte.
Per un'ora e mezza divertente e senza pensieri, che lo so, può essere strano riferito a un horror pieno di morti ammazzati ma fidatevi, il divertimento è assicurato.
 

< luglio 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             



Titolo
Bianco e nero (1)
Miscellanea (3)

Le fotografie più cliccate

Cerca per parola chiave
 


16/10/2021 @ 02:21:20
script eseguito in 79 ms